R.I.P. Peter Principle - Amici Del Vinile
Amici, Vinile, Musica, CD
22538
post-template-default,single,single-post,postid-22538,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.5.2,menu-animation-underline,side_area_uncovered,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

R.I.P. Peter Principle

R.I.P. Peter Principle

Ci ha lasciato Peter Principle. Nome non di primissimo piano, è stato comunque un fior di musicista, storico bassista della mai troppo celebrata band Tuxedomoon, gruppo nato a San Francisco nella seconda metà degli anni ’70, e che può essere definita la band meno americana di sempre. Avanguardismo, mitteleuropa, cabaret espressionista, decadenza, classicismo e sperimentazione elettronica: tutto l’assortimento post-punk e new wave è confluito in questa band unica per sonorità e proposta musicale, ancor oggi di assoluto riferimento per gli amanti del genere. Principle ne è stato la spina dorsale, con i suoi ricercati giri di basso, rimbombante e sinistro come pochi, capace di dare consistenza alla sofisticata proposta schizoide del gruppo. Dopo l’esordio i Tuxedomoon si sono subito trasferiti in Europa, sentito come ambiente più affine per meglio sostenere il loro progetto musicale: con alle spalle una carriera quarantennale (peraltro sempre ad alto livello) ultimamente erano ripartiti in tournée per riproporre i loro primissimi dischi, in particolare Half Mute (1980) e Desire (1981), che rimarranno sempre nel cuore dei fan e resteranno un’importante pietra miliare in qualsiasi enciclopedia rock. Peter Dachert, questo il suo vero nome, se n’è andato improvvisamente, probabilmente a causa di infarto o ictus. Buon viaggio Peter.

 

 

 

 

No Comments

Post a Comment